Arriva il docente di educazione motoria alla scuola primaria!

da | Mag 2, 2022 | blog | 0 commenti

Finalmente è realtà: dal prossimo anno scolastico sarà introdotto l’insegnate di educazione motoria nelle classi quinte della scuola primaria; un primo passo importantissimo per lo sviluppo psicofisico dei bambini. 

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha firmato il decreto sugli organici del personale. Provvedimento che dà il via libera a un’importante novità prevista dall’ultima legge di bilancio: alla scuola primaria le attività didattiche vengono integrate con la presenza del docente di educazione motoria.

Un inserimento che sarà graduale: nell’anno scolastico 2022/2023 si comincerà dalle classi quinte, coinvolgendo circa 25mila classi, per un totale stimato di 2.200 docenti (2.247 per l’esattezza). Dall’anno successivo, poi, saranno coinvolte anche le classi quarte.

Chi saranno i docenti

Per potersi candidare bisognerà essere in possesso dei 24 CFU/CFA  in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, nonché di una laurea magistrale in una delle seguenti discipline: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate (LM-67), in Scienze e tecniche dello sport (LM-68), oppure in Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie (LM-47). Saranno però ammessi anche coloro che, oltre ai 24 CFU, hanno ottenuto titoli di studio equiparati o un analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Come si svolge ad oggi l’educazione motoria alla primaria?

Ricordiamo che, ad oggi, in attesa che sia avviata la riforma, le ore di lezione dedicate all’educazione motoria nelle scuole primarie vengono svolte senza l’ausilio di docenti specializzati. Solitamente è un docente normalmente deputato all’insegnamento delle altre materie a gestire, parallelamente, le attività di educazione motoria.

In alternativa, per ovviare a questo “vuoto” di competenze, le scuole ricorrono al supporto di personale specializzato o ad associazioni sportive, trovando i necessari fondi all’interno del contributo volontario delle famiglie o attraverso altre forme di reperimento di risorse per l’ampliamento dell’offerta didattica e formativa.

Il progetto “sport nelle scuole” del Comune di Firenze

Ed in questa ottica, ovvero colmare il vuoto creato dalla mancanza dell’insegnate di educazione motoria alla scuola primaria, è nato il progetto del Comune di Firenze “Potenziare e innovare lo sport per tutti: sport nelle scuole”, che è cofinanziato con il contributo dell’Unione Europea.

Il progetto è rivolto alle bambine e bambini delle classi terze della scuola primaria ed ai portatori di disagi e/o disabilità presenti nelle classi dalla prima alla quinta. È prevista un’ora di attività settimanale per ogni classe, svolta esclusivamente da Laureati in Scienze Motorie e/o Diplomati ISEF.

I contenuti della proposta sono essenzialmente legati alle attività di educazione motoria; tra gli obiettivi anzitutto quelli di migliorare la motricità generale degli alunni, realizzare attività che prevedano percorsi di inclusione dei bambini con bisogni educativi speciali e con disabilità e favorire anche la formazione sul campo degli insegnanti di classe.

La nostra associazione si è aggiudicata il bando per la realizzazione del progetto in quattro scuole del Quartiere2 di Firenze per gli anni scolastici 2021/2022 e 2022/2023.

Le nostre precedenti esperienze nelle scuole

La nostra Società è attiva in numerose scuole private e pubbliche di Firenze con progetti denominati “Bimbi in Movimento” che prevedono lezioni sportive all’interno dell’orario scolastico e laboratori sportivi post scolastici (calcio, basket, tiro con l’arco, parkour, bike, judo, volley, atletica leggera, rugby, skate, tennis, psicomotricità, nuoto, canto in inglese, play and learn ecc.).

E’ inoltre ideatrice di progetti dove in palestra, utilizzando attrezzi e metodologie ludico-sportive, vengono inseriti contenuti interdisciplinari: dall’educazione alimentare al coding, dalla psicomotricità scacchistica (su scacchiera gigante) all’orienteering, dall’educazione stradale all’inglese.

Nel periodo scolastico organizza centri invernali sportivi di Natale (durante la chiusura delle scuole), vacanze sulla neve, corsi di skateboard e dal 2022 anche un corso di pattinaggio freestyle.

Nel periodo estivo, invece, organizza centri estivi a Firenze, con centri itineranti in bicicletta, centri sportivi in lingua inglese e centri estivi multisport. Tutti i nostri campi estivi vedono l’attività sportiva sia come momento di sperimentazione delle varie discipline (calcio, tennis, psicomotricità, basket, skate, tiro con l’arco, bike, judo, acquaticità etc.) che come momento per conoscere sé stessi, rapportarsi con le regole e con altri, sempre in modo originale e divertente.

Alla base di ogni attività da noi proposta c’è sempre un approccio ludico.

La polisportiva è attiva sul territorio fiorentino già da molti anni lavorando principalmente nelle scuole dell’infanzia e primarie. Alcune esperienze ormai sono consolidate nel tempo attraverso collaborazioni che si ripropongono di anno in anno permettendo così una formazione continua e costante dei nostri insegnanti, ed un miglior servizio per scuole e famiglie.

 

0 commenti

Share This