Le Migliori Attività Sportive per Bambine e Bambini da Svolgere in Primavera

Le Migliori Attività Sportive per Bambine e Bambini da Svolgere in Primavera

Con l’arrivo della primavera, i giorni si allungano, il clima si fa più mite e l’aria diventa fresca e profumata.  È il momento perfetto per incentivare i nostri piccoli a praticare attività sportive all’aperto, godendo dei benefici della natura e del movimento.

Ecco alcune delle migliori attività sportive da svolgere in primavera per bambine e bambini:

  1. Calcio: Il calcio è uno sport molto popolare tra i giovani, poiché favorisce lo sviluppo della coordinazione, dell’agilità e del senso di squadra. Trovare un campo aperto dove i bambini possano correre e giocare a calcio è un ottimo modo per farli divertire e mantenersi attivi.
  2. Ciclismo: Pedalare in bicicletta è un’attività divertente e salutare per bambini di tutte le età. Con la primavera che porta giornate più calde e luminose, fare delle escursioni in bicicletta in parchi o lungo piste ciclabili può essere un’esperienza emozionante e avventurosa.
  3. Ginnastica all’aperto: Sfruttare gli spazi verdi per praticare esercizi di ginnastica è un’ottima idea per coinvolgere i bambini in attività fisica. Si possono fare esercizi di stretching, di equilibrio e di forza utilizzando il proprio corpo e l’ambiente circostante, come panchine o alberi.
  4. Beach Volley: Se vivete vicino al mare o a un lago, la primavera è il momento ideale per giocare a pallavolo sulla sabbia. Questo sport migliora la resistenza, la coordinazione e la socializzazione, e i bambini adoreranno divertirsi sulla spiaggia mentre giocano a pallavolo con gli amici.
  5. Tennis: Il tennis è uno sport completo che stimola la concentrazione, la velocità e la precisione nei movimenti. Molte città offrono campi pubblici accessibili a tutti, dove i bambini possono imparare a giocare a tennis o praticare le loro abilità in partite amichevoli.
  6. Corsa e camminata: Semplice ma efficace, correre o camminare all’aria aperta è un ottimo modo per fare attività fisica in primavera. Si possono organizzare passeggiate in parchi o lungo sentieri naturali, rendendo l’esperienza ancora più piacevole e stimolante per i bambini.
  7. Arrampicata: Se avete la possibilità di accedere a una palestra di arrampicata all’aperto o a una parete rocciosa sicura, l’arrampicata può essere un’attività sportiva avventurosa e stimolante per i bambini. Questo sport sviluppa la forza, l’equilibrio e la fiducia in sé stessi.
  8. Skateboard e Pattinaggio: due sport a rotelle fantastici, che consentono ai praticanti di esprimere il loro estro la la loro indole attraverso il movimento. Un modo unico di muoversi all’aperto divertendosi.

In conclusione, la primavera offre un’ampia gamma di opportunità per coinvolgere i bambini in attività sportive all’aperto. Scegliere uno o più di questi sport può aiutare i bambini a sviluppare abilità fisiche, sociali e cognitive, oltre a promuovere uno stile di vita sano e attivo fin da giovani. Quindi, mettete le scarpe da ginnastica, prendete le racchette e i palloni, e uscite a godervi il bel tempo e il divertimento insieme.

In attesa che arrivi l’estate, e tornino i nostri centri estivi multisport 2024 a Firenze, non perdete tempo e fate sport e movimento anche in primavera!

Skateboard e Pattinaggio Freestyle a Firenze: corsi di primavera 2024

Skateboard e Pattinaggio Freestyle a Firenze: corsi di primavera 2024

Insime alla primavera stanno per arrivare i corsi di skateboard e pattinaggio freestyle a Firenze targati Bimbi in Movimento. In questo articolo troverete tutti i dettagli e le date dei più divertenti corsi su rotelle di Firenze!

SKATEBOARD

Il corso di skateboard di Bimbi in Movimento si tiene il sabatop mattina presso lo Skatepark Il Neto a Sesto Fiorentino e lo Skatepark Campo di Marte a Firenze. Per i bambini dai 5 ai 14 anni, nelle date 9-16-23 marzo, 6-13-20-27 aprile, 4 maggio.

Bimbi in Movimento pensando alle necessità delle famiglie e alla qualità del servizio ha deciso di:

  • Sviluppare il corsi con una soluzione “snella”, ovvero 8 lezioni, con una pausa per il weekend delle Festività Pasquali. Non ti preoccupare! Eventuali lezioni perse causa pioggia verranno recuperate il primo sabato disponibile alla fine delle date programmate.
  • Far sovrintendere le lezioni da un preparatore per la coordinazione motoria, figura fondamentale per l’apprendimento della disciplina, specialista in scienze motorie.
  • Includere nel prezzo una polizza infortunistica.

I corsi di saranno differenziati per 2 livelli:

  • Livello 1 Basic
  • Livello 2 Advanced
Programma

Le lezioni di 90 minuti ciascuna si svolgeranno il sabato mattina e, in caso di pioggia, il primo sabato libero disponibile alla fine del corso (è previsto un sabato di pausa in concomitanza delle Festività Pasquali); presso lo skatepark del Neto che sarà utilizzato da Bimbi in Movimento in esclusiva, e presso lo skatepark di Campo di Marte.
I ragazzi potranno cimentarsi nell’affrontare strutture dedicate a seconda dei vari livelli e provare l’emozione dei primi tricks!!

Al fine di facilitare l’apprendimento, durante le lezioni potranno essere effettuate riprese video ed essere mostrati tutorial di giovani Pro-Skateboarders o video sull’affascinante storia dello Skateboard.

I ragazzi verranno suddivisi in base ai livelli di competenza: “livello basic” per chi non è mai salito sullo skate o è alle prime esperienze; “livello advanced” per chi ha partecipato a corsi precedenti (almeno due). Dopo la prima lezione eventualmente potrebbero avvenire degli spostamenti in base alle valutazioni degli istruttori, nell’incertezza è preferibile iscriversi al “corso base”. Non è possibile effettuare lezioni di prova per via delle iscrizioni a numero chiuso e il rispetto del rapporto bambini/istruttore.

PATTINAGGIO FREESTYLE

I corsi di roller di Bimbi in Movimento, il sabato mattina allo skatepark di Campo di Marte di Firenze. Per bambini da 6 a 12 anni, nelle date 9-16-23 marzo, 6-13-20-27 aprile, 4 maggio.

Basato sull’utilizzare il pattino a 360 gradi, la disciplina prepara i giovani atleti e le giovani atlete ad affrontare al meglio le gare o le varie sfide con i pattini.
Tra le innumerevoli qualità del Freestyle, la più apprezzata è sicuramente il fatto che fa sentire “a casa”, ossia nonostante sia una disciplina complessa e articolata permette a chiunque di trovare un angolo in cui cimentarsi e affinare le proprie doti nel pieno rispetto dei propri gusti personali e della propria personalità: è per questo che è uno sport perfettamente in linea con i principi di Bimbi in Movimento!
Il corso ha lo scopo di insegnare ad avanzare velocemente, curvare, frenare, evitare un ostacolo, alzarsi da una caduta ed ovviamente proteggersi adeguatamente.

I corsi saranno differenziati per 2 livelli:

  • Livello 1 Basic
  • Livello 2 Advanced
Programma

Le lezioni di 90 minuti ciascuna si svolgeranno il sabato mattina e, in caso di pioggia, il primo sabato libero disponibile alla fine del corso (è previsto un sabato di pausa in concomitanza delle Festività Pasquali), presso lo skatepark di Campo di Marte.
I ragazzi verranno suddivisi in base ai livelli di competenza dichiarata al momento dell’iscrizione: “livello basic” per chi non ha mai messo i pattini o è alle prime esperienze; “livello advanced” per chi ha partecipato a corsi precedenti (almeno due).
Dopo la prima lezione eventualmente potrebbero avvenire degli spostamenti in base alle valutazione degli istruttori, nell’incertezza è preferibile iscriversi al “ corso base”.
Non è possibile effettuare lezioni di prova per via delle iscrizioni a numero chiuso ed il rispetto del rapporto bambini/istruttore.

Divertimento, movimento, amicizia

Vi asperttiamo ai nostri corsi di skateboard e pattinaggio a Firenze, per divertivi attraverso il movimento e stringere nuove amicizie, con un gruppo di insegnanti appassionati e qualificati! Ci vediamo a primavera, non mancare!

 

Promuovere lo Sviluppo Cognitivo dei Bambini Attraverso Lo Sport

Promuovere lo Sviluppo Cognitivo dei Bambini Attraverso Lo Sport

Nell’era digitale in cui viviamo, il ruolo dell’educazione va ben oltre il mero apprendimento accademico. Come genitori, educatori e membri della comunità, dobbiamo riconoscere l’importanza di un approccio olistico all’istruzione, che includa lo sviluppo fisico, cognitivo ed emotivo dei nostri bambini. In questo contesto, la nostra associazione sportiva “Bimbi in Movimento“, che offre centri estivi, corsi di skateboard e pattinaggio a Firenze si pone come un prezioso alleato nella promozione di un’educazione completa e stimolante.

Programmi Educativi e Sviluppo Cognitivo

I programmi educativi offerti dalla nostra associazione sportiva multisport non solo insegnano abilità motorie fondamentali, ma promuovono anche lo sviluppo cognitivo dei bambini. Attraverso attività sportive come il pattinaggio e lo skateboard, i giovani possono migliorare le loro capacità cognitive, tra cui l’attenzione, la concentrazione, la memoria e la risoluzione dei problemi. Gli sport richiedono una rapida analisi delle situazioni e decisioni istantanee, incoraggiando lo sviluppo di abilità cognitive essenziali che saranno utili in molteplici contesti.

Tecniche di Apprendimento e Pedagogia nell’Ambiente Sportivo

L’ambiente sportivo offre un terreno fertile per l’applicazione di tecniche di apprendimento innovative e pedagogiche. Attraverso l’approccio pratico e l’apprendimento esperienziale offerti dai corsi di skateboard e pattinaggio, i bambini sono immersi in un contesto dinamico che favorisce la loro partecipazione attiva e il coinvolgimento diretto. Gli istruttori, esperti nel loro campo, adottano approcci pedagogici mirati che tengono conto delle diverse capacità e stili di apprendimento dei bambini, incoraggiandoli a progredire a proprio ritmo e a superare sfide personali.

Educazione Multisportiva e Crescita Integrale

Bimbi in Movimento promuove una visione inclusiva dell’educazione, riconoscendo che lo sviluppo dei bambini non si limita al solo ambito sportivo. I centri estivi 2024 a Firenze offrono un’ampia gamma di attività ricreative, artistiche e culturali che arricchiscono l’esperienza educativa dei partecipanti. Attraverso questa approccio multidisciplinare, i bambini hanno l’opportunità di esplorare nuove passioni, sviluppare interessi diversificati e acquisire competenze trasversali che saranno preziose per il loro futuro.

Conclusioni

In conclusione, l’educazione multisportiva offre molto più di semplici lezioni di pattinaggio o skateboard. È un veicolo per lo sviluppo cognitivo, l’apprendimento esperienziale e la crescita integrale dei bambini. Grazie anche al nostro impegno a Firenze, i giovani hanno la possibilità di scoprire il proprio potenziale, superare le sfide e crescere come individui consapevoli e competenti.

Sognare, Creare, Condividere: la missione de “La Bellezza Collaterale”

Sognare, Creare, Condividere: la missione de “La Bellezza Collaterale”

Cosa è “La Bellezza Collaterale” e come è nata

La Bellezza Collaterale è un’associazione di promozione sociale nata il 18 marzo 2021 per volontà di una giovane di nome Bianca nel giorno del suo ventesimo compleanno.

Bianca si è ammalata nel 2011. All’età di dieci anni e mezzo le hanno diagnosticato un grave tumore cerebrale al IV stadio. Ha affrontato anni di cure. La malattia insieme alle terapie per arrestarla, hanno avuto conseguenze importanti per la sua vita. Nonostante la disabilità acquisita, questa ragazza ha avuto il coraggio di coltivare un sogno, lavorare con i bambini, e la forza di provare a realizzarlo.

La creatività, che l’ha aiutata durante i periodi più difficili della malattia, è diventata la sua arma vincente. Anni e anni passati a lavorare con fili da intrecciare e perline da stirare le sono serviti per consolidare abilità e competenze che oggi impiega con soddisfazione nelle scuole e che sono caldamente apprezzate dai bambini e dalle loro maestre. Infatti oggi Bianca, grazie all’associazione, gestisce come volontaria, insieme alla sua assistente Erica, dei laboratori di coding con la Pixel Art nelle scuole elementari.

Perché è nata e quale è la sua mission

Le Chiavi della Città del Comune di Firenze e Bimbi in Movimento hanno dato fiducia a questo progetto, e permesso a questa giovane di 23 anni di mettersi in gioco tramite l’associazione.  La Bellezza Collaterale è nata infatti per essere interlocutore ufficiale per le scuole, le istituzioni e le altre associazioni e dare l’occasione a questa straordinaria e caparbia ragazza di realizzare il suo sogno di lavorare coi bambini, di trovare il suo posto nella società attiva e di affermare la sua dignità personale e sociale, impedendo alla disabilità di portargliela via.

La creatività è un valore individuale, ma è nel gruppo che può essere valorizzata favorendo la crescita personale, l’inclusione, la socialità e quindi il benessere. Ed è così che organizzare laboratori, favorire momenti di aggregazione, lavorare in gruppo, portare avanti progetti condivisi in un clima di pari dignità e di solidarietà è diventato lo scopo de La Bellezza Collaterale.

Perché questo nome?

Ma perché questo nome? Bellezza Collaterale può avere tanti significati, ma è soprattutto una prospettiva, un punto di vista che riesce a mettere a fuoco il lato migliore delle cose della vita, anche di quelle più complicate o dolorose. Vuol dire che c’è una bella differenza fra il rassegnarsi e l’accettare. Vuol dire accettare vivendo ogni cosa nel miglior modo possibile. Vuol dire condividere e non restare soli. Vuol dire dare un senso al “qui ed ora” e alle cose che abbiamo, che sappiamo fare. Vuol dire continuare, nonostante tutto, ad avere un sogno e provare a realizzarlo. E se Bianca con La Bellezza Collaterale ha trovato la sua strada, allora anche altri giovani come lei potranno trovare il modo per provare a mettersi in gioco!

Una nuova casa

Così l’asticella si è alzata per La Bellezza Collaterale che ha iniziato a credere di poter diventare un luogo dove sostenere giovani con disabilità a sviluppare le proprie competenze per poterle mettere al servizio della comunità in modo da esserne parte attiva. Con questa nuova sfida l’associazione ha vinto il Bando Social Innovation Jam IV promosso da Siamosolidali grazie a Fondazione CR Firenze. Con una campagna di crowdfunding ha raccolto una cifra importante per sostenere il restauro di quella che sarà la sede operativa a Peretola e che si chiamerà Officina 295, un luogo per le diverse abilità. A primavera, se i lavori saranno terminati, l’Officina 295 inizierà finalmente ad aprire le porte a chiunque avrà il desiderio di mettere in gioco le proprie abilità e trovare, come sta facendo Bianca, la propria strada.

La Bellezza Collaterale si rivolge a tutti, non ci sono limiti o confini. E’ particolarmente sensibile ai più fragili e ai più svantaggiati, ma è sui gruppi eterogenei ed inclusivi che scommette tutto. Vuole dare alla creatività la possibilità di essere catalizzatore di gentilezza, un linguaggio universale che accomuna persone, che annulla le discriminazioni e dà valore a tutte le diversità.

Il Ruolo del Fairplay nel Benessere dei Bambini: Una Visione per un Futuro più Equo

Il Ruolo del Fairplay nel Benessere dei Bambini: Una Visione per un Futuro più Equo

Nella società odierna, dove spesso prevalgono la competizione e la ricerca del successo a tutti i costi, è fondamentale porre l’accento sul concetto di fairplay nel contesto dell’infanzia e dello sviluppo dei bambini. Il fairplay non è solo una questione di rispetto delle regole durante le attività sportive, ma è un principio etico che dovrebbe permeare tutte le interazioni sociali e educative dei bambini.

Promuovere il Benessere Emotivo

Il fairplay gioca un ruolo cruciale nel promuovere il benessere emotivo dei bambini. In un ambiente in cui si pratica il fairplay, i bambini imparano a rispettare gli altri, a collaborare e a gestire le proprie emozioni in modo sano. Questo contribuisce a creare un clima positivo e inclusivo in cui ciascun bambino si sente valorizzato e accettato.

Favorire lo Sviluppo Sociale

Il fairplay è anche un potente strumento per favorire lo sviluppo sociale dei bambini. Quando imparano a giocare in modo leale e rispettoso, i bambini acquisiscono competenze cruciali per la vita, come la capacità di lavorare in gruppo, di comunicare in modo efficace e di risolvere i conflitti in modo costruttivo. Queste competenze sono fondamentali per costruire relazioni positive e durature con gli altri.

Combattere le Disuguaglianze

Inoltre, il fairplay può contribuire a combattere le disuguaglianze e a promuovere un futuro più equo per tutti i bambini. Quando gli adulti incoraggiano il fairplay e l’inclusione sin dalla giovane età, si crea un ambiente in cui ogni bambino ha la possibilità di prosperare, indipendentemente dalle proprie capacità o background socio-economico. Questo non solo favorisce una maggiore coesione sociale, ma può anche contribuire a ridurre le disparità di opportunità tra i bambini provenienti da contesti diversi.

Educare attraverso l’Esempio

Per promuovere il fairplay tra i bambini, è essenziale che gli adulti agiscano da modelli positivi. Gli educatori, i genitori e gli allenatori hanno il compito di dimostrare comportamenti leali, rispettosi e inclusivi in ogni situazione. Inoltre, devono essere pronti a intervenire e a insegnare ai bambini il significato e l’importanza del fairplay quando si verificano comportamenti non adeguati.

Conclusioni

In conclusione, il fairplay svolge un ruolo fondamentale nel benessere e nello sviluppo dei bambini, nonché nella creazione di una società più equa e inclusiva. Promuovere il fairplay sin dalla giovane età non solo favorisce il benessere emotivo e lo sviluppo sociale dei bambini, ma può anche contribuire a combattere le disuguaglianze e a costruire un futuro più luminoso per tutti. È responsabilità di tutti noi, come educatori, genitori e membri della comunità, lavorare insieme per promuovere una cultura del fairplay e dell’inclusione che possa beneficiare non solo dei bambini, ma di tutta la società.

Promuovere il Fair Play nei Centri Estivi 2024 a Firenze di Bimbi in Movimento

I Centri Estivi 2024 a Firenze con Bimbi in Movimento non sono solo luoghi di divertimento e apprendimento per i bambini, ma anche contesti in cui si promuove attivamente il fair play. In un ambiente accogliente e inclusivo, i bambini imparano a rispettare gli altri, a collaborare e a gestire le emozioni in modo sano. Il fair play non è solo una regola durante le attività, ma un valore fondamentale che permea ogni momento trascorso insieme. Grazie a questa approccio, i bambini non solo si divertono, ma sviluppano anche competenze sociali preziose che li accompagneranno per tutta la vita.