• Background Image

    News & Updates

    blog

22 Ottobre 2019

Gli istruttori Bimbi in Movimento fanno la differenza!

Siamo quasi alla fine dell’anno, alle porte con l’inizio dei nostri centri invernali 2019 a Firenze,  è il momento per fare delle riflessioni e delle valutazioni, visti anche i risultati dei centri estivi 2019 conclusi a settembre. Una tra queste e tra le più importanti è quella relativa al ruolo dei nostri istruttori. Spesso possiamo rischiare di focalizzarsi solo sul numero di attività offerte e alla diversificazione dei servizi. A nostro avviso invece vale molto di più valutare quanto sia preparato un istruttore, quale sia la sua attitudine personale, il suo entusiasmo e chiaramente la sua qualifica. Mettendo in prima linea questi aspetti possiamo quindi osservare quanto queste caratteristiche incidano sia sull’ottima riuscita dei centri estivi ed invernali , sia sulle emozioni che suscitano nei bambini accendendo in loro il desiderio di tornare l’anno successivo o di non perdersi ogni proposta futura.

Offrendo la possibilità di praticare e conoscere multi sport, Bimbi in Movimento seleziona istruttori diplomati Isef o laureati in Scienze Motorie perché alla base ci devono essere competenze teoriche e pratiche ben precise che permettano di fare un lavoro ben strutturato e specifico. Gli istruttori che collaborano con noi però hanno quella scintilla in più, quella caratteristica personale che non è facile da trovare abbinata alla competenza. Ed è questo che fa la differenza e che ogni anno ci da il privilegio di un’enorme soddisfazione: vedere i bambini che si divertono, crescono, scelgono di tornare da noi anche gli anni successivi coinvolgendo anche gli amici.  Un istruttore completo che trasmette ai bambini se stesso, l’entusiasmo in ciò che fa, la passione, la tenacia, la curiosità, l’attenzione verso l’altro diventa una figura autorevole e di riferimento che permette di gestire ogni esercizio sportivo e attività al meglio. Questo è anche il motivo per cui i nostri istruttori sono parte della nostra famiglia e con tanti di loro collaboriamo da molti anni. Dietro a tutto c’è grande stima, fiducia e voglia di crescere insieme per raggiungere ogni anno tanti traguardi.

20 Ottobre 2019

Alimentazione e sport: come educare i nostri ragazzi

Una delle attività che proponiamo alle scuole elementari ed è tema affrontato anche nei nostri centri estivi 2019 a Firenze è ‘’l’alimentazione e lo sport’’. Il progetto nacque anni fa per spiegare ai bambini in maniera ludica e divertente degli elementi molto semplici di educazione alimentare.

L’idea base è di studiare in palestra, insieme ai nostri istruttori qualificati diplomati Isef o laureati in Scienze Motorie, i principi nutritivi attraverso esercizi di educazione motoria, prendendo spunto anche dai fondamentali di alcuni tra gli sport più praticati dai giovani.

Educare i ragazzi ad un corretto stile di vita li aiuta a diventare più consapevoli del proprio benessere psicofisico e, a tal fine, la pratica sportiva si adatta ad essere un ottimo mezzo di divulgazione per la cultura alimentare.

Nella versione della piramide alimentare, l’esercizio fisico è stato inserito alla base, sotto i cereali. Ciò dimostra l’importanza che l’attività motoria ha assunto al pari della corretta alimentazione nella definizione complessiva di corretto stile di vita e quindi a parere nostro può diventare anche un ottimo mezzo didattico.

Questa iniziativa tende inoltre a favorire la formazione della personalità totale dell’individuo, con riferimento alle aree morfologico-funzionale, intellettivo-cognitiva, affettivo-morale e sociale.

Alcuni dei temi che affrontiamo sono per esempio la funzione energetica dei carboidrati, delle proteine, studieremo la piramide alimentare e discuteremo sulla prima colazione e la merenda confrontando varie abitudini con quello che sarebbe giusto fare.

Insomma, un modo per i ragazzi per confrontarsi e soprattutto apprendere nozioni su un tema che generalmente è a totale gestione dei genitori e sul quale invece è giusto che riflettano loro stessi, ci portino la dovuta attenzione. Così che possano crescere sempre più autonomi seguendo un’alimentazione sana e consapevole.

18 Ottobre 2019

Centro invernale Val di Fassa 2020

Visto il successo degli ultimi anni ecco uno dei nostri centri invernali più richiesti: Bimbi in Movimento sulla Neve 2020, dal 22 al 25 Marzo!!

Ogni anno facciamo sold out tra i fedelissimi ed i nuovo arrivati. L’anno scorso con grande soddisfazione siamo partiti con ben 40 iscritti pronti a divertirsi e scatenarsi sulle piste del Passo San Pellegrino, seguiti dagli attenti e preparatissimi istruttori della scuola di sci di Moena che da 6 anni affianca Bimbi in Movimento in questa iniziativa. Ci aspettano piste innevate, vette illuminate dal sole e discese mozzafiato da vivere in tutta sicurezza grazie ai nostri validi istruttori e accompagnatori.

Questo centro invernale è ideale per tutti ragazzi a partire dagli 8 anni, anche per chi non ha mai messo gli scii o lo snowboard ai piedi. Verranno creati gruppi in base alle competenze di ciascun bambino e ogni giorno saremo sulle piste (2 ore la domenica, 4 ore il lunedì e il martedì, 2 ore il mercoledì). I ragazzi dormiranno in camere da 2, 3 o 4 letti e questo è un altro elemento che rende questa iniziativa un’avventura unica che fortificherà i vostri ragazzi.

E come ogni anno non mancheranno le sorprese! Abbiamo organizzato per loro attività esclusive, indimenticabili, all’insegna del divertimento che sveleremo solo durante il viaggio.

Quando vostro figlio tornerà non lo riconoscerete, perché un’esperienza come questa fa crescere, è linfa vitale per l’autonomia e la fiducia dei bambini che non smetteranno più di ringraziarvi e soprattutto vi chiederanno ogni anno di tornare!

Leggete tutte le info ed i costi sul nostro sito o cliccando su questo link https://bimbinmovimento.it/bimbi-in-movimento-sulla-neve/

Vi aspettiamo

15 Ottobre 2019

Il nuoto e l’acqua: Centri Invernali 2019 Firenze

“L’uomo è veramente uomo soltanto quando gioca’’ Friedrich Schiller

Come sosteneva anche G. Pascoli  ed lo ha spiegato nel libro ‘’Il Fanciullino’’ in ogni uomo esiste un eterno fanciullo che, nonostante la nostra crescita negli anni, conserva la capacità di stupirsi, gioire e vedere la bellezza in tutte le cose che lo circondano. Spesso riflettiamo su questo aspetto e potremmo azzardare a dire che questa caratteristica è proprio ciò che rende i centri estivi ed invernali di Bimbi in Movimento unici e imperdibili. Tutti gli istruttori ed educatori Bimbi in Movimento obiettivamente mostrano e ascoltano molto il fanciullino che è in sé. Nell’accostarsi al mondo ludico dei bambini questa caratteristica è fondamentale ed  è la carta vincente. I nostri istruttori spesso sono proprio parte del gioco stesso ed in modo totalmente spontaneo! Questa caratteristica è ancora più importante quando si parla di acqua e del nuoto. Sicuramente qualcuno si domanderà anche erché proprio fin da piccoli dovremmo far partecipare i nostri bambini ad un corso di nuoto…. Beh, chiaramente se pensiamo a quanto possano essere stimolate le capacità motorie già solo con l’attività fisica, può essere già un buon motivo.

Ad ogni modo, il nostro corpo nell’acqua subisce tante sollecitazioni ed un bambino nello specifico può beneficiare di uno stato di forte benessere, di libertà di movimento e addirittura il rilassamento ed il sonno. Gli effetti sono molteplici.

Ovviamente l’aspetto ludico in un corso di nuoto per bambini è alla base di tutto. Il bambino deve essere incuriosito, deve sentirsi al sicuro.

Per questo nei corsi di nuoto che proponiamo nel nostro centro invernale presso Tropos Club i bambini si approcciano all’acqua della piscina con tempi e modalità personalizzati in base alle loro necessità. Non ci sono forzature. Si inizia a prendere confidenza con l’acqua giocando, facendo girotondi, superando piccoli percorsi creati con cerchi galleggianti. Ci sono bambini che non riescono neanche a mettere un piede nell’acqua i primi giorni ma che utilizzando veicoli tipo piccoli giocattoli, barattolini, annaffiatoi, gli istruttori ottengono piano piano la fiducia ed il bambino che si rilassa ed entra in acqua. Il bambino trova accoglienza, pazienza, protezione, scopre l’acqua senza costrizioni.

Per arrivare a praticare il nuoto, prima di pensare allo stile ed alla perfezioni che sono idee tipiche della mente adulta, gli elementi principali sono avere confidenza con l’acqua, starci bene e diventare piano piano sempre più autonomi. Accompagnati da istruttori esperti si prende confidenza con l’acqua, si inizia a capire come funziona la respirazione e si acquisisce libertà di movimento, condividendo giochi e percorsi divertenti insieme ai coetanei.

11 Ottobre 2019

La concentrazione: come stimolarla nei nostri centri estivi e invernali 2019 a Firenze

Vi siete mai domandati se c’è un modo per aiutare e stimolare i vostri figli alla concentrazione? Avete mai pensato a cosa fare per aiutare vostri figli a svolgere i compiti a casa con meno fatica? Ecco vi sveliamo una cosa che forse non tutti sanno: lo sport migliora ANCHE la capacità di concentrazione. Aiuta a rivolgere l’attenzione in situazioni sempre diverse. Spesso in alcuni sport l’attenzione si deve spostare in pochi minuti pronti ad affrontare la nuova sfida. Per esempio nel tennis quando rispondi ad un tiro e ti prepari subito dopo per servizio vincente.  Tutto questo è possibile perché il movimento aumenta l’apporto di sangue al cervello e chiaramente anche nelle aree che interessano l’attenzione, l’apprendimento e la memoria. Quindi un cervello più nutrito e reagisce prontamente stabilendo nuove connessioni tra i neuroni. Ne deriva una mente lucida e brillante. Gli sport di squadra per esempio donano una flessibilità fisica e mentale che porta ad un aumento della capacità di adattarsi; aumenta la capacità di analisi. Gli sport all’aperto, grazie al clima e le condizioni ambientali, sviluppano la reattività e l’attitudine a fare scelte immediate. Lo skateboard per esempio è uno sport da praticarsi in strada e stimola a trovare l’ostacolo giusto per un trick e valutare in pochissimo tempo le possibilità di riuscita o di rischio. Stessa cosa per il Parkour. Oppure nel calcio o nel rugby si cerca il compagno nella posizione migliore per fare goal. Ecco perché nei nostri centri estivi ed invernali trovate i migliori sport ed i più stimolanti ed ecco perché promuoviamo il movimento quale nutrimento fondamentale per uno sviluppo equilibrato e brillante.

9 Ottobre 2019

È iniziato il corso Rock English Lab 2019 a Firenze!

Lunedi si è svolta la prima lezione del nostro esclusivo corso Rock English Lab 2019 al Koan Studio a Firenze!

Il modo migliore per imparare l’inglese e la musica. Questo corso è l’occasione che ogni bambino cerca! Offriamo la possibilità ai ragazzi di oggi di esprimere le proprie doti artistiche, superare paure e vergogne, ma sopratutto sentirsi parte di un gruppo.

Cosa aspettate fissate subito la lezione di prova! Trovate tutte le info sul nostro sito

Ecco cosa dicono di noi! https://www.firenzeformatofamiglia.it/2019/10/09/inglese-per-bambini-campo-di-marte-firenze/

 

8 Ottobre 2019

Aperte le iscrizioni al nostro Centro Invernale 2019 c/o Tropos Club Firenze

La scorsa settimana abbiamo ufficialmente aperto le iscrizioni per uno dei nostri centri invernali a Firenze più richiesti, quello presso Tropos Club! Siamo felicissimi anche per il 2019 di rinnovare la nostra collaborazione con questa realtà sportiva storica a Firenze, pronti per vivere insieme ai bambini giornate all’insegna del nuoto e del divertimento. Questo centro invernale è studiato proprio per i genitori che lavorano o che desiderano offrire ai propri figli, dai 3 ai 10 anni, esperienze stimolanti anche durante le vacanze di Natale, per dar loro occasioni di svago e apprendimento allo stesso tempo, prima di tornare sui banchi di scuola. Non mancheranno i laboratori artistici a cura delle nostre educatrici e ogni mattina lezioni di nuoto con i preparatissimi istruttori Tropos. Quello in Tropos è un centro invernale che proponiamo da quasi 10 anni a Bimbi in Movimento ma anche ai bambini che grazie a questa opportunità hanno modo di avvicinarsi al nuoto ed impararne le basi in modo estremamente divertente,  senza forzature. Per i più grandi ed esperti invece proporremo come ogni anno corsi ricchi giochi ed esercizi più specifici per radicare i vari stili del nuoto.

Trovate tutte le informazioni sul nostro sito e vi aspettiamo!

4 Ottobre 2019

Parliamo di regole: come le vivono i bambini?

Chiunque sia genitore o abbia anche una piccola esperienza con i bambini e le famiglie, conosce bene l’importanza delle regole e quanto in alcune circostanze non siano ben accettate e interiorizzate.

Ma perché?

Una regola non è altro che una buona abitudine, come sosteneva anche il filosofo Ludwig Wittgenstein.

E anche Maria Montessori nel suo sostenere la libertà di espressione specificava che essa dovesse comunque manifestarsi all’interno di una regola. Infatti nelle scuole Montessoriane la maestra accompagna con attività strutturate ma non imposte e il bambino trova la sua strada;  la maestra propone e il bambino sceglie; l’insegnante spiega il bambino sperimenta.

Non è raro vedere in queste scuole una classe che  in modo naturale esterna elementi che altrove si fatica ad avere: il silenzio, l’ordine e la concentrazione. E’ quindi tutta una questione di modalità.

Forse spesso fa paura agli adulti confrontarsi con bambini consapevoli di ciò che vogliono, forse per alcuni è troppo difficile. Chiaramente ogni individuo ha la propria personalità e fin da piccoli questa si manifesterà in modo forte.  Ma se l’adulto non sa accettare questo o non è preparato,  ottiene solo un irrigidimento. L’adulto si immerge nel ruolo autoritario dove non vi è possibilità di scelta o di valutazione ed ecco che una regola, seppur buona importante e giusta,  viene trasmessa in modo brusco e non viene recepita né accettata dal bambino.

Noi di Bimbi in Movimento abbiamo questa grande opportunità di vivere a contatto con i bambini ed i ragazzi tutto l’anno sia nei centri estivi a Firenze sia nelle scuole e siamo fermamente convinti che l’ascolto, l’accoglienza, il rispetto e la pazienza siano alla base di ogni rapporto umano. Non si trovano ostacoli davanti se esterniamo queste qualità. La comunicazione è determinante in ogni relazione, soprattutto quando si vuole trasmettere delle regole. Solo in questo modo esse verranno rispettate e messe in pratica in modo completamente naturale.

Come nella vita anche nel gioco funziona esattamente allo stesso modo. Per trasmettere le regole ed i valori di uno sport, di appartenenza alla squadra, di attenzione verso i compagni servono solo: l’ascolto, l’esempio e l’autorevolezza. Tutto il resto non funziona.

3 Ottobre 2019

Il gioco dal punto di vista di Roger Caillois

Oggi vogliamo entrare nel vivo del termine ‘’gioco’’ e lo facciamo prendendo spunto dal libro ‘’I giochi e gli uomini’’ (pubblicato nel 1858 e scritto da Roger Callois) uno dei testi ancora di riferimento per gli studiosi del gioco. Lo scrittore parte dal concetto che nonostante l’attività del gioco possa essere espletata in forme ben differenti tra loro, esse abbiano comunque una serie di aspetti comuni e fondamentali. La prima è la libertà: ogni individuo sceglie in modo autonomo se partecipare e quale gioco fare; la separazioneperché si tratta di un’attività ben delimitata sia nello spazio che nel tempo: l’incertezza che caratterizza il risultato finale e l’andamento della partita.

Inoltre si definisce gioco quando è improduttivo, perché nessun risultato generato dalla partita possiede valore affettivo nel mondo reale, è regolato perché condizionato da regole inviolabili ben definite, e fittizio perché ogni partecipante è consapevole di trovarsi fuori dalla realtà.

Da questi concetti Caillois è arrivato ad un approfondimento che lo ha portato a capire che tutte le innumerevoli forme di gioco si riconducano comunque solo a 4 categorie: la competizione (agon) cioè il primeggiare rispetto all’avversario; la volontà (alea) il desiderio e il piacere di abbandonarsi; l’interpretazione (mimincry) cioè immergersi nel ruolo; e l’ebrezza (inix) il brivido che ne deriva.

Riflettendo sulla teoria di Caillois possiamo ben vedere quanto sia sottile il margine che l’idea del gioco porti ad un’esagerazione incontrollata o quanto la sua ‘’ contaminazione con la vita normale rischi di guastare la sua vera natura’’.

Ecco perché Bimbi in Movimento sostiene fermamente la teoria del divertimento, esortando ogni ragazzo a mantenere sempre i piedi per terra nella vita e nello sport. Di focalizzarsi sempre sul puro divertimento, nel vivere quel momento, quella partita o esercizio per quello che realmente sono e per la valenza che hanno nella vita ordinaria. Questo è uno dei valori per noi più importanti e che trasmettiamo anche alle famiglie, in modo che i ragazzi di oggi crescano più possibile con delle basi solide ricche di principi per diventare uomini completi del domani.

1 Ottobre 2019

I valori dello skateboard nei nostri centri estivi 2019 a Firenze

Uno dei corsi più attesi e richiesti nei nostri centri estivi a Firenze è proprio lo skateboard. Inserito tra le nostre attività per bambini e ragazzi fin dalla nascita di Bimbi in Movimento.

Promuoviamo lo skateboard perché permette di esprimere valori che non tutte le discipline hanno. Valori come sport ma soprattutto ‘’comunità’’. Perché lo skateboard nasce proprio come uno stile di vita, una comunità. Da anni insieme ai nostri istruttori qualificati offriamo la possibilità di vivere questa disciplina nel modo più autentico e divertente. Il miglior modo per vivere una disciplina è entrarci dentro e respirare tutta la storia che contiene.

E’ anche nostra abitudine alla fine di ogni corso e centro estivo esortare i ragazzi a ritrovarsi negli skatepark, consigliarsi a vicenda, vivere appunto una comunità. Aiutarsi l’uno con l’altro è uno dei valori più importanti dello skateboard. E’ vero che si tratta di uno sport individuale perché sulla tavola i ragazzi ci vanno da soli, ma allo stesso tempo è collettivo perché ci si trovano in gruppo, si creano amicizie. Quindi i ragazzi entrano al 100% nel concetto di collettività, valore estremamente profondo ed importante, che purtroppo va andando un po’ a scomparire nel tempo, ma che Bimbi in Movimento porta avanti con tenacia.

Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=UGfEebQBZD8