• Background Image

    Come vivono l’Avvento i bambini dei nostri centri estivi e invernali 2019 a Firenze

    5 Dicembre 2019

5 Dicembre 2019

Come vivono l’Avvento i bambini dei nostri centri estivi e invernali 2019 a Firenze

Il Natale è una delle feste più attese di tutto l’anno. Ogni adulto se si sofferma un attimo può ancora sentire l’emozione dei giorni antecedenti il Natale e il fermento di quei giorni.

Ogni famiglia in questi giorni si sta attivando a sistemare gli addobbi, le luci e l’albero. C’è chi ogni anno decora l’albero con paline di colore diverso, chi sceglie invece tutti addobbi diversi e colorati. Ognuno vive il Natale in modo molto personale. Alcuni riempiono di luci e decori tutta la casa per sentire quel calore unico che solo il Natale ti trasmette.

In realtà vedendolo con gli occhi di un adulto dipende tutto da noi, ogni giorno potrebbe essere Natale, basterebbe mantenere quella sensazione di gioia e unione anche durante gli altri giorni….

Ma guardiamo il Natale dagli occhi dei bambini. I nostri istruttori sono già trascinati nell’atmosfera grazie all’entusiasmo dei bambini che frequentano le nostre attività. Ci fa sorridere ogni volta ascoltare delle letterine che hanno scritto, ammettendo di aver fatto qualche capriccio ma promettendo che il prossimo anno saranno sempre buoni. I bambini ci raccontano di cosa desiderano quest’anno e di quanto sperano che Babbo Natale esaudisca le loro richieste. Per noi è un’emozione unica, una gioia vedere i loro occhi brillare e si torna bambini insieme a loro, si cantano canzoni e tutto diventa leggero.

Durante i nostri centri invernali 2019 a Firenze presso Tropos Club avremo modo poi di sapere da tutti loro se Babbo Natale è stato generoso oppure no, ormai siamo curiosi.

Questo è un periodo emozionante, di attesa, di sorpresa, ricco di luce. E’ bello come questo tipo di tradizioni restino indelebili generazione dopo generazione. Beh si adattano via via al periodo storico ma nonostante tutto queste sono tradizioni che per fortuna restano salde nel tempo.

Anni fa era un’emozione aprire le finestrelle del calendario dell’Avvento e vedere che disegno ci sarebbe stato dietro. Oggi invece la maggior parte dei ragazzi, se ha il calendario dell’avvento, apre la finestrella per gustare un buon cioccolatino. Ma va bene lo stesso. I regali chiesti a Babbo Natale sono a volte di alto livello. Anche Babbo Natale ha dovuto mettersi al passo con i tempi, chissà se il laboratorio dei folletti riesce ad avere tecnologie così avanzate per costruire per esempio un Nintendo Switch….

Scherzi a parte, Dicembre è davvero il mese più magico dell’anno, per tutte le età. Siamo solo all’inizio quindi buon divertimento a tutti e ci raccomandiamo con gli addobbi….esagerate!