Consigli per proteggere i bambini dai colpi di calore

da | Giu 26, 2022 | blog | 0 commenti

In questi giorni Firenze (ma in generale tutto il nostro Paese), è colpita da una eccezionale ondata di calore, caratterizzata da temperature elevate, al di sopra dei valori usuali di questo periodo dell’anno.

I rischi di effetti negativi sulla salute dipendono, oltre che dalla sua intensità, soprattutto dalla durata del periodo di caldo eccessivo. I neonati e i bambini piccoli in circostanze di questo tipo, possono essere esposti al rischio di un aumento eccessivo della temperatura corporea e a disidratazione, con possibili conseguenze dannose sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e neurologico.

Il rischio del colpo di calore

Il grande rischio al quale si va in contro quando ci si torva in queste situazioni metereologiche è il famoso “colpo di calore”.

Il colpo di calore può essere causato da temperature elevate e climi umidi o da un’attività fisica molto intensa esercitata in ambiente caldo-umido. La caratteristica principale del colpo di calore è l‘innalzamento della temperatura corporea a valori pari o superiore a 40 °C. In queste condizioni, vi può essere, nausea e vomito, pelle arrossata talora con perdita della capacità di sudorazione, respirazione o battiti cardiaci accelerati, mal di testa, crampi o debolezza muscolare, stato confusionale e perdita di conoscenza.

In caso di sospetto colpo di calore è fondamentale cercare immediatamente l’aiuto di un medico. In attesa del suo arrivo è necessario cercare di abbassare la temperatura corporea:

  • spostando all’ombra la vittima del colpo di calore e togliendo gli abiti in eccesso;
  • con impacchi freddi sulla testa, sul collo, sotto le ascelle e all’inguine;
  • vaporizzando, se possibile, dell’acqua sul corpo per facilitare l’abbassamento della temperatura cutanea attraverso i processi di evaporazione.

Come proteggere i bambini dal caldo e prevenire il colpo di calore

Per prevenire l’insorgenza di un colpo di calore, e proteggere i bambini dal caldo, vogliamo condividere con voi alcuni consigli utili pubblicati sul sito del Ministero della Salute, per prendersi cura dei bambini durante un’ondata di calore :

  1. In ambienti chiusi, vestire i bambini in modo molto leggero, lasciando ampie superfici cutanee scoperte.
  2. All’aria aperta, in spiaggia o in piscina, evitare l’esposizione diretta al sole (soprattutto nelle ore più calde della giornata, ovvero dalle 11 alle 18), applicare sempre prodotti solari ad alta protezione sulle parti scoperte del corpo e proteggere il capo con un cappellino.
  3. I bambini sotto i sei mesi di vita non devono essere mai esposti al sole diretto.
  4. Limitare attività fisica all’aperto durante le ore più calde.
  5. Fare in modo che i bambini assumano sufficienti quantità di liquidi, evitando le bevande fredde.
  6. Preparare per i bambini pasti leggeri, preferibilmente a base di frutta e verdura e fare attenzione alla conservazione dei cibi.
  7. Non lasciare mai i bambini chiusi in autovetture o locali che possono surriscaldarsi, nemmeno per poco tempo.
  8. Chiamare immediatamente il soccorso medico, se il bambino manifesta qualcuno dei seguenti sintomi: nausea, vomito, debolezza muscolare, affaticamento, mal di testa, stato confusionale, febbre. Potrebbe trattarsi di un colpo di calore.
  9. I bambini con problemi di salute sono particolarmente sensibili alle ondate di calore e, pertanto, quando fa molto caldo necessitano di maggiori attenzioni. In particolare, i bambini con malattie cardiache, circolatorie, respiratorie o polmonari (come l’asma) devono evitare di frequentare parchi o aree verdi nei grandi centri urbani, nelle ore più calde della giornata.

Le nostre attenzioni durante i centri estivi

Durante i nostri centri estivi 2022 a Firenze poniamo particolare attenzione alla salute dei bambini e delle bambine che frequentano i nostri camp, soprattutto in queste condizioni di caldo anomalo. Ci premuriamo quindi di far bere frequentemente i più piccoli, scegliamo le attività ed i luoghi in cui svolgerli per evitare lunghe esposizioni al sole (soprattutto nei momenti più caldi della giornata) ed anche il menù della mensa viene modificato per non risultare troppo pesante e difficilmente digeribile.

L’utilizzo delle nostre piscine esclusive, presenti nei nostri centri Palacoverciano e Clasanziane, ci consente poi di far rinfrescare i bambini e le bambine più volte al giorno, ma sempre in modo divertente!

Il nostro intento è quello di proporre il miglior centro estivo possibile: un luogo sicuro e divertente per i bambini, dove possano trascorrere piacevoli giornate di sport e giochi, offrendo un servizio di qualità e sicurezza alle famiglie.

0 commenti

Share This