Covid: come proteggere i bambini in estate

da | Lug 20, 2021 | blog | 0 commenti

Secondo gli esperi grazie all’aumento delle vaccinazioni, al bel tempo e allo svolgimento delle attività all’aperto sarà possibile una maggiore socialità questa estate. Come fare, però, per proteggere i bambini dal covid?

La situazione in Italia

Seconda estate con la pandemia di Covid-19. Il bel tempo e i vaccini sono gli alleati migliori che consentiranno di tornare a una maggiore socialità, soprattutto per quanto riguarda bambini e ragazzi. E’ importante però non abbassare eccessivamente la guardia e continuare a seguire le precauzioni che sono diventate parte della vita comune nell’ultimo anno,

Nel nuovo numero di ‘A scuola di salute‘, il magazine digitale a cura dell’Istituto per la Salute, gli esperti dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma spiegano le regole per vivere un’estate in sicurezza.

Non è da trascurare il disagio dei bambini e dei ragazzi che per lungo tempo non hanno potuto più vivere fisicamente la comunità scolastica e in definitiva quella dei propri amici, ma non è adesso il momento di abbassare la guardia. La possibilità di riprendere una vita sociale è legata, anche per i più piccoli, prevalentemente a due fattori: la riduzione della circolazione del virus e il numero delle persone completamente vaccinate, (cioè coloro che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 2 settimane).

D’estate inoltre si trascorre più tempo all’aperto, dove il rischio di infezione è molto più basso e si seguono stili di vita più attivi, che possono aumentare la capacità del corpo di resistere alle infezioni. Anche la maggiore esposizione alla luce solare, che aumenta i livelli di vitamina D, porterà benefici poiché rafforza il nostro sistema immunitario.

E’ però importante continuare a mantenere una certa distanza (minimo un metro) tra le persone con cui non si convive, lavarsi spesso le mani, e quando ci si trova in posti affollati, soprattutto al chiuso, è importante indossare sempre la mascherina.

Negli spazi pubblici e nei grandi raduni, ma anche durante i viaggi (aereo, treno, autobus), invece, è preferibile che mascherine e distanze vengano mantenute indipendentemente dallo stato di vaccinazione degli individui.

L’estate dei bambini

In estate i bambini hanno voglia di giocare, divertirsi, conoscere nuovi amici. Purtroppo anche questa estate per loro non sarà all’insegna della totale spensieratezza, ma con un attenzione sarà possibile loro passare comunque bei momenti di gioco e allegria.

I nostri centri estivi 2021 a Firenze, ad esempio, sono iniziati in giugno, e dureranno anche per tutto il mese di agosto e settembre. Grazie al grande lavoro svolto la scorsa estate, anche per questo anno abbiamo riconfermato tutti i protocolli di sicurezza adottati nel 2020.

Le linee guida dettate dallo stato e dalla regione hanno posto in essere una serie di norme di comportamento e di svolgimento dei centri estivi, che ci consentiranno di iniziare le nostre attività in modo sicuro per i bambini e gli operatori sportivi.

Bimbi in Movimento, come la scorsa estate, ha stilato un proprio protocollo, le cui linee guida sono riassumibili in pochi e precisi punti, volti a garantire un servizio sicuro e di qualità:

-Distanziamento sociale

-Disinfezione dei locali e dei materiali

-Utilizzo mascherina quando non è possibile il distanziamento sociale

-Monitoraggio di tutte le persone che entrano nella struttura

-Attività in piccoli gruppi

-Attività svolte all’aperto

-Tracciabilità degli spostamenti di tutti i partecipanti

L’entusiasmo è molto, siamo carichi e vogliosi di tornare a crescere, giocare e ridere con i nostri piccoli amici, in sicurezza! 

0 commenti

Share This