Il riscaldamento e lo stretching: questi sconosciuti

da | Apr 16, 2020 | blog | 0 commenti

Ogni anno nei primi giorni dei nostri centri estivi a Firenze ci confrontiamo con bambini e ragazzi reticenti agli esercizi di riscaldamento. Sembra che siano diventati i nemici più acerrimi. Ma perché? Probabilmente nell’ambito sportivo ci sono pareri differenti e si é un pó perso di vista la grande utilità del riscaldamento. In alcune discipline, fortunatamente poche, si affrontano con superficialità o non si fanno per niente. Questo nel tempo ha portato in serie B quelle che sono pratiche fondamentali per tutti gli sport.
Il riscaldamento é la fase cruciale di tutto l’allenamento perché prepara sia il fisico che la mente alla prestazione fisica. Vengono preparati muscoli, tendini e legamenti ad approcciarsi in maniera corretta all’esercizio e si prevengono gli infortuni perché ogni movimento è strutturato con una logica precisa.
In inglese si chiama proprio warm-up, perché con il riscaldamento si alza la temperatura corporea di un paio di gradi, migliora la circolazione del sangue favorendo l’ossigenazione dei muscoli e la loro elasticità, e offre al corpo energia utilizzabile durante l’attività fisica.
Il muscolo da freddo può reagire contraendosi o allungando in modo inappropriato e portare il fisico a subire delle contratture.
Il miglior modo per affrontare questo nemico sicuramente é trasmettere questa pratica ai bambini sempre, in modo divertente come fanno i nostri istruttori ormai esperti nel trasformare cose più faticose in momenti indimenticabili. Per scegliere gli esercizi di riscaldamento più adatti dobbiamo sempre valutare prima chi ne é il fruitore e cosa deve fare. Non possiamo proporre ad un bambino esercizi adatti ad un adulto, nè possiamo proporre un riscaldamento da atleta agonistico a chi fa sport in modo amatoriale. Come in ogni situazione ci vuole competenza e ragionamento.
Questo é fondamentale anche per stabilirne la durata. L’attività fisica, incluso il riscaldamento, va sempre calibrata in base alla persona o gruppo di persone.
Lo stesso vale per lo stretching a fine seduta, mai tralasciarlo.
Quello che per molti é una perdita di tempo può invece portare dei benefici fisici anche a lungo termine.
Portiamo ancora la vostra attenzione a questo periodo per invitarvi a praticare sport anche in casa con i vostri figli, partendo dal riscaldamento e concludendo con lo stretching.
Questo 2020 ci sta mettendo alla prova e oggi più che mai ne abbiamo bisogno. Soprattutto i ragazzi che presi dalle lezioni attraverso il pc hanno bisogno di avere una migliore ossigenazione del sangue per dare il meglio di sé e fare meno fatica.
Prendete spunto dalle lezioni che trovate sul canale youtube di Bimbi in Movimento e divertitevi! Fare sport in compagnia é sempre più bello e con i figli possiamo metterci in gioco e dargli la dimostrazione che non si é mai troppo vecchi per essere abili e agili!

Condividete con noi i vostri allenamenti, mandateci suggerimenti e raccontateci in che modo vi allenate.

0 commenti

Share This