La ripartenza del movimento

da | Giu 1, 2020 | blog | 0 commenti

L’emergenza sanitaria ci ha insegnato l’importanza del movimento, e gli effetti della sua privazione, ora che lo abbiamo riconquistato, non fermiamoci!

 

Il famigerato lockdown è finito, la tanto desiderata “fase 2” è iniziata, e questa emergenza sanitaria sembra finalmente allentare la presa, iniziando a farci intravedere la fine di quello che tutti noi vorremmo fosse stato solo un brutto incubo.

La ripartenza ha portato con se la piacevole riscoperta del movimento!

Dopo settimane passate in casa, grandi e piccini hanno potuto nuovamente uscire di casa, per fare una camminata, correre, andare in bicicletta…

Passeggiando per Firenze, in questi pomeriggi primaverili, riempie il cuore vedere bambini sorridenti che pedalano, corrono e giocano, molti con le mascherine in volto, e comunque senza creare gli ancora vietati assembramenti.

Ancora una volta abbiamo avuto la conferma di quanto l’attività fisica sia indispensabile per il nostro benessere psicofisico, e soprattutto per quello dei bambini; perciò non diamola più per scontata ora che abbiamo assaggiato la privazione del movimento ed abbiamo visto quanto la sua mancanza incida negativamente sull’umore dei nostri figli.

Visto che l’emergenza sanitaria non è finita, e gli assembramenti sono vietati, i nostri bambini e ragazzi hanno riscoperto il gusto di stare insieme e giocare mediante l’utilizzo di un “mezzo di trasporto” come bici, monopattini, skateboard.

Queste sono attività, o sport, che in tempi normali eravamo abituati a considerare individuali, ma che adesso si riscoprono di gruppo, poiché attraverso il loto utilizzo è possibile mantenere il distanziamento sociale consentendo di fare tutti assieme la stessa cosa.

Dunque prepariamoci al meglio all’estate che sta arrivando, la ripartenza parte dall’attività fisica e dal movimento: per chi resterà a Firenze i centri estivi 2020 saranno un modo sicuro e divertente per fare sport; chi invece andrà al mare o in montagna ne approfitti per fare delle belle passeggiate, giri in bicicletta, delle  nuotate, una corsa

Insomma stiamo in movimento e soprattutto facciamo stare in movimento i bambini!

0 commenti

Share This