Quanto è importante fare sport!

da | Gen 22, 2020 | blog | 0 commenti

Nella società odierna si registra un evidente e progressivo indebolimento delle forze mentali e motivazionali dell’individuo. Nel senso comune è il cervello che sviluppa la cultura.

La cultura in cui siamo immersi però tende a plasmare il cervello: infatti, siamo fortemente condizionati dall’ambiente esterno come sostenuto nella teoria dello sviluppo socio-cognitivo di Vygotskij, uno dei maggiori artefici in questo senso e dalle ultime ricerche scientifiche nel campo delle neuroscienze.

La frase “il cervello plasma la cultura, la cultura plasma il cervello” è coniata dallo psichiatra canadese Norman Doidge. Nel suo studio “The brain that chenges it self” dimostra come la cultura, intesa come una serie di abitudini, pratiche di vita quotidiana e uso di tecnologie, modelli il cervello e le funzioni mentali.

Questo di fatto è uno degli obiettivi di Bimbi in Movimento. Lo sport come forma educativa, come parte culturale dell’individuo. Perché anche attraverso lo sport che alleniamo il nostro cervello all’auto-controllo, al porsi un obiettivo ed impegnarsi a raggiungerlo. Il cervello e specialmente la parte più recente di questo ovvero la corteccia prefrontale è come un muscolo che si sviluppa con l’esercizio.

Dare ai nostri bambini un ambiente ricco di impulsi, fertile in cui attraverso i vari sport possano sperimentare il proprio corpo, in forma di gioco, le proprie capacità, la voglia di imparare e di posticipare la gratificazione, in un ambiente sicuro e stimolante, con istruttori doverosamente qualificati rappresenta il goal dei nostri centri estivi.

Proprio per questo anche per i centri estivi del 2020 a Firenze abbiamo deciso di spaziare in sicurezza dal calcio, agli scacchi, al parkour, allo skate, al tiro con l’arco, al basket, al rugby, la bike, piscina, corsi di nuoto e novità i ”Giochi Olimpici 2020”

Il bambino deve tornare ad avere una vita motoria ricca e varia ecco perché lo slogan dei nostri centri estivi 2020 è “Lo sport è tornato a divertirsi”…ed aggiungerei ad educare.

0 commenti

Share This