Quattro chiacchiere con Alberto, fondatore di Algal Board

da | Mag 22, 2021 | blog | 0 commenti

Si è da poco concluso il nostro contest Paint Skate Game 2021, in cui i partecipanti si sono sfidati a “colpi” di matita: il disegno con più voti infatti ha permesso al suo creatore di aggiudicarsi uno skateboard personalizzato con la serigrafia della propria creazione, realizzato da Algal Board.

Cosa è Algal Board?

Algal Board nasce dall’iniziativa di un ragazzo lumezzanese con la passione dello snowboard: parliamo di Alberto Galli, che nel 2014 ha dato vita a questa sfida con l’intenzione di produrre artigianalmente tavole da skateboard.

Con il primo “laboratorio” collocato nella soffitta della propria abitazione, Alberto ha cominciato a lavorare con vari formati di tavole, fino a stabilire una serie che tutt’oggi porta avanti con nuove sperimentazioni, cercando di tenersi sempre al passo coi tempi. Tutte le tavole sono prodotte e levigate a mano, grazie all’esperienza accumulata nel corso dei numerosi progetti: negli anni di attività non sono mancate le partecipazioni agli eventi legati al mondo dello skateboard, e oggi il nome Algal comincia ad essere conosciuto nel settore.

L’attività non è tuttora legata ad un’azienda: la produzione di tavole da skateboard viene coltivata come una passione, e rimane uno degli hobby preferiti di Alberto insieme allo snowboard. Nel 2017 Davide Orlando, il promotore del progetto Skate Heart, chiede ad Alberto di fornirgli una trentina di tavole grezze per la produzione di pezzi unici in collaborazione con artisti da tutta Italia: le tavole sostituiscono le tele, e nelle mani di questi giovani accumunati dalla stessa passione diventano il cuore pulsante del progetto Skate Heart.

Alberto coltiva il suo interesse con attenzione, e spera che nei prossimi anni Algal Board possa diventare un marchio riconosciuto, potendo fare così del proprio sogno un lavoro a tempo pieno, ricco di sfide e traguardi da raggiungere.

Diego, vincitore del contest 2020, sfoggia la sua tavola personalizzata, realizzata da Algal Board!

Una chiacchierata con Alberto

Quanto avete letto sopra è la storia di Algal, e quindi di Alberto, suo ideatore e fondatore. Abbiamo così deciso fare una chiacchierata con lui, per sapere cosa pensasse dei nostri centri estivi, e sulla nostra idea di creare il contest, che grazie a lui ha come premio una bellissima tavola!

Ciao Alberto, siamo ormai al secondo anno di contest, cosa pensi di questa iniziativa che ti vede nostro partner?

Ciao! Penso che il contest Paint Skate Game sia un’iniziativa molto interessante, che credo nessuno abbia mai proposto per i bambini. Soprattutto in questo periodo condizionato dal covid, con tutte le varie restrizioni, per i bambini può essere una valvola di sfogo, disegnando e creando la loro tavola possono trovare svago in un momento difficile.

Vorresti darci un tuo parere sulla nostra associazione ed i nostri centri estivi 2021 a Firenze?

Non vi conosco direttamente, in quanto sono di Brescia, ma per quanto ho potuto vedere dal vostro sito e dai vostri social network, i vostri centri estivi mi sembrano diversi dagli altri, sicuramente divertenti e carini. Immaginando di poter tornare indietro nel tempo e tornare bambino sicuramente mi divertirei molto frequentando un centro estivo dove è possibile praticare vari sport, come lo skateboard e la bicicletta, anziché i “soliti” giochi fatti soltanto per passare la giornata.

 

Lo skate di Bimbi in Movimento continua!

Si conclude così la nostra chiacchierata con Alberto, che ora si metterà a lavoro per consegnare a Diego vincitore del contest 2021, la sua tavola personalizzata. Ma lo skate sarà ancora grande protagonista della nostra estate!

Infatti le attività di skateboard saranno presenti all’interno dei nostri centri estivi 2021 a Firenze, e a settembre, dal 5 all’11, si svolgerà una settimana di camp residenziale completamente dedicata allo skateboard, in collaborazione con il Team Skateboard Carpi , presso il magnifico villaggio turistico Paradù, a Marina di Castagneto Carducci.

Vi aspettiamo quindi, per tornare a crescere con lo sport, divertendosi in sicurezza!

 

0 commenti

Share This