Scuola e Centri Estivi

da | Lug 29, 2020 | blog | 0 commenti

Possiamo considerare i centri estivi come un “allenamento” per il rientro a scuola?

L’emergenza sanitaria dovuta al covid-19 ha modificato le nostre abitudini ed atteggiamenti. Ora, pian piano, ci stiamo riabituando alla normalità: siamo tornati a lavoro, a divertirci con gli amici, a praticare sport. Questo vale anche per i bambini. In attesa di tornare a sui banchi di scuola a settembre, in questa estate 2020, hanno potuto rivedere i loro coetanei, per giocare al parco, in spiaggia, o all’interno dei un centri estivi.

Proprio sull’importanza del frequentare i centri estivi 2020 si focalizza l’analisi di questo articolo.

Dopo mesi passati a casa, sempre in compagnia di adulti, (o se di bambini, solo dei propri fratelli), questa estate sarà di fondamentale importanza che i bambini frequentino un centro estivo. Questo perché, in previsione del rientro a scuola, proprio i centri estivi sono la formula di coesione sociale più simile a quella che avviene all’interno degli istituti scolastici.

I bambini infatti dovranno riabituarsi a trascorrere le giornate, ed a condividere spazi ed attività con io propri compagni di classe ed i rispettivi insegnanti. Inoltre dovranno fare di nuovo l’abitudine al rispetto delle regole del gruppo, e del luogo in cui si trovano, oltre che al ritmo delle giornate, cadenzato da ore in cui si svolgono attività programmate e strutturate, ad altre più libere, dedicate al gioco ed allo svago.

Tutte queste cose accomunano la scuola ed i centri estivi; perciò se questa estate siete a Firenze, ed oltre che voler fare divertire e svagare il vostro bambino in sicurezza, volete anche aiutarlo nel rientro a scuola, scegliere di iscriverlo ad un centro estivo sarà ancora più importante!

 

 

0 commenti

Share This