Sport e Divertimento

da | Lug 22, 2020 | blog | 0 commenti

Per i bambini praticare sport significa giocare, quindi divertimento.

Cos’è lo Sport?

La pratica sportiva non è però solo un’esperienza ludica per il bambino, infatti contribuirà ad un corretto sviluppo psicofisico, rafforzando le relazioni interpersonali.

Lo sport è un’occasione per mettersi alla prova, per sviluppare la propria creatività e per sperimentare nuove esperienze, il tutto nel rispetto delle regole e dei compagni di pratica.

Specializzazione precoce, va bene?

Spesso però l’aspetto agonistico dello sport prende il sopravvento su quello ludico. Una precoce specializzazione sportiva, volta alla performance agonistica, prevede che il bambino svolga allenamenti costanti e sempre più frequenti, il tutto con lo scopo di ottenere il massimo risultato in gara. Questa situazione inevitabilmente toglie allo sport una parte della sua componente ludica, e quindi di divertimento.

Certamente questo non vale per tutti i bambini. In molti si divertono praticando sport in maniera agonistica fin dalla giovane età, ma è indubbio che l’agonismo porti inevitabilmente la ricerca della vittoria; e questo porta i bambini ad identificarsi con il risultato raggiunto: in caso di sconfitta potrebbero perdere autostima, al contrario c’è il rischio dell’eccessiva autostima.

Si dovrebbe pensare all’attività sportiva come ad un gioco, nel quale i bambini si possano approcciare alle varie discipline, imparandone i fondamentali, attraverso il divertimento.

Le motivazioni per cui i bambini continuano a impegnarsi in un’attività sportiva sono legate alla socializzazione in un ambiente accogliente e familiare, non alla competizione agonistica in sé. Lo sport è fatto anche di momenti di pausa, di sospensione e di attesa, di spazi fisici e temporali in cui osservare, ripensare e valutare le esperienze fatte, le azioni compiute, le emozioni provate.

Si al Divertimento!

Si dovrebbe assecondare il bambino nelle sue richieste, se ogni anno vuole praticare un nuovo sport, perché non accontentarlo? Probabilmente ancora non ha trovato ciò che fa per lui, oppure non è nel giusto ambiente. Oltretutto praticare sport diversi, soprattutto in giovane età, contribuisce allo sviluppo psicofisico e della multilateralità.

In conclusione, quando si tratta di scegliere un’attività sportiva, che sia lo sport invernale od i centri estivi, ricordatevi di ascoltare il vostro bambino, e preferite la realtà, l’attività, che lo diverte di più.

 

0 commenti

Share This