Sport e Sicurezza

da | Lug 17, 2020 | blog | 0 commenti

Sport e sicurezza dovrebbero viaggiare di pari passo, proviamo a vedere insieme come rendere possibile questa sinergia.

L’importanza della pratica sportiva-motoria

Svolgere regolarmente attività fisica, è risaputo, contribuisce a prevenire malattie cardiovascolari e degenerative. Per questo motivo la pratica di attività sportive viene incoraggiata a partire dall’infanzia, perché possa consolidarsi come abitudine di vita. Spinta anche da questa esigenza, l’offerta di attività sportive strutturate è cresciuta molto rapidamente nelle nostre comunità e le tipologie di sport tra cui scegliere sono oggi moltissime.

Se fino a qualche decennio fa bastavano uno spazio all’aperto, e magari un pallone, per giocare e fare movimento, oggi il mondo lo sport è praticato in modo più organizzato, con allenamenti, competizioni, centri estivi, svolti sin dalla più tenera età, sotto la guida di tecnici ai quali affidiamo i nostri bambini e ragazzi confidando nella loro competenza e professionalità.

La sicurezza della pratica sportiva

Intensità, durata e grado di complessità della pratica sportiva sono dunque generalmente aumentati. Con essi anche il rischio di lesioni fisiche per lo sportivo praticante. Lo sport dovrebbe però consentire innanzitutto il miglioramento della condizione fisica e psichica del praticante. Perché sia così, è necessario che lo sport sia praticato con la dovuta attenzione da parte del praticante e con la supervisione di tecnici ed operatori competenti.

La Carta Europea dello Sport del 1992 definisce lo sport come “qualsiasi forma di attività fisica che, attraverso una partecipazione organizzata o non organizzata, abbia per obiettivo l’espressione o il miglioramento della condizione fisica e psichica, lo sviluppo delle relazioni sociali o l’ottenimento di risultati in competizioni di tutti i livelli”.

Ridurre i rischi

Praticare sport comporta inevitabilmente un rischio di infortunio. Per ridurre questo rischio al minimo bisogna intervenire su diversi fattori critici dai quali dipende la possibilità di un’efficace prevenzione primaria. In particolare nella fase di avviamento allo sport è importante da parte di genitori e allenatori valutare attentamente la disposizione del bambino verso lo specifico sport.

Più è elevato l’impegno di un’attività sportiva, maggiori sono i rischi biologici e più attenta deve essere la cura del proprio organismo.

 

 

0 commenti

Share This